DOVE E’ DIO?

Un giovane chiese a una persona più anziana, che pensava potesse dirgli qualcosa su Dio: «Do­v’è Dio?»

L’interpellato rispose: «Mettiti a sede­re qui tranquillamente» – e gli indicò un posto a sedere – «e te lo dirò». Il giovane sedette pieno di attesa. L’altro allora cominciò:

«Dio è dietro di me, perché io vengo da lui, ed egli è per me aiuto e forza che mi sostiene.
Dio è davanti a me, perché da lui giunge a me incessantemente il torrente dei doni e dei compiti, soprattutto nei confronti degli uomini che incon­tro. E io sono sempre in cammino verso di lui; a lui mi avvicino.
Dio è sotto di me, perché mi sostiene nell’esi­stenza. Senza di lui, piomberei nel nulla.
Dio è sopra di me: mi vede e mi guida e mi fa trovare la strada giusta.
Dio è attorno a me; perché vengo a lui con le mie mancanze. Allora egli mi abbraccia come fa il padre con il figlio perduto e mi tiene stretto così avvolto. Già nei salmi è scritto:«Di spalle e da­vanti tu mi avvolgi».
Dio è in me. Egli mi dà gioia e pace interiore, amore e pazienza, fiducia e una grande attesa.
Se anche tu vuoi sperimentare questa realtà va nel silenzio, dove nessuno ti disturba, pensa a Dio che è dietro di te, davanti a te, sotto di te e sopra di te, attorno a te e in te, e intanto ripeti:

«Mio Dio, eccomi»; oppure; «Abbi pietà di me».

Allora giungerai presto ad avere la mia stessa espe­rienza e saprai non solo dov’è Dio, ma come egli è presente e che cos’è per noi».

Share This:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *