PELLEGRINAGGIO A ROMA (16/06/2013)

Domenica 16/06/2013 l’Associazione Falco Bianco ed i suoi amici sono stati pellegrini a Roma, così da partecipare alla celebrazione del Santo Padre in Piazza San Pietro.

Nonostante il grande caldo, la giornata è trascorsa accompagnata da entusiasmo e solarità, nonché dalla grazia di essere benedetti dal Vicario di Cristo, transitato proprio adiacente alla nostra posizione.

Qui presentiamo 200 foto della giornata, scattate dal solerte Paolo Piccioli, che ringraziamo per la disponibilità.

Chi volesse contribuire e pubblicare le proprie foto non esiti a contattarci.

In primo piano un paio di scatti che riteniamo davvero rappresentativi e speciali. A seguire lo slide di tutte le foto.

roma5

roma86

roma0

Share This:

ALLA FESTA DI SAN MARTINO

Ecco qualche foto della festa di San Martino a Monti (Olbia), a cui abbiamo potuto partecipare grazie agli amici Giancarlo e Agnese, che ci hanno accolto presso di loro con infinita ospitalità.

Un grande ringraziamento anche a tutti gli abitanti di Monti, protagonisti di grande gioia ed impagabile accoglienza.

Per vedere l’intero set di foto è possibile andare a questo indirizzo (clicca).

Share This:

FOTO – MEDUGORJE DAL 6 AL 12 AGOSTO

Stiamo pubblicando più di 700 foto scattate durante l’ultimo pellegrinaggio a Medugorje, avvenuto dal 6 al 12 di agosto 2011.

Qui sotto alcuni esempi. Le altre le trovate sul nostro account Flickr (qui).

 

 

 

100_0603100_0602100_0572100_0522100_0519100_0508100_0503100_0513100_0511100_0489100_0486100_0473100_0389100_0388100_0358100_0336100_0340100_0285100_0240100_0252100_0234100_0226100_0219100_0207100_0192100_0222100_0189100_0146100_0137100_0090100_0092100_0088100_0083100_0102100_0063100_0051100_0054100_0035100_0040100_0032100_0021100_0014100_0008100_0012100_0620100_0607100_0637100_0581100_0570100_0579100_0571100_0566100_0565100_0533100_0528100_0515100_0526100_0466100_0458100_0428100_0766100_0759100_0762100_0761100_0760100_0750100_0749100_0738100_0727100_0787100_0791100_0850100_0845100_0840100_0828100_0820100_0819100_0816100_0795100_0809100_0821

 

Share This:

MEDUGORJE, TESTIMONIANZA DI LISA

Testimonianza riguardante il pellegrinaggio a Medugorje organizzato dal 9 al 15 ottobre dall’Associazione Falco Bianco.

Perché Medugorje?

Perché guardando e ascoltando Paolo Brosio parlare e raccontare storie di Medugorje, mi si è acceso forte il desiderio di partire in pellegrinaggio per quel paese?

Un anno fa desideravo partire, quest’anno l’ho fatto, capendone poi il motivo, perché mi chiedevo come mai lo desiderassi tanto, visto che sono una ragazza giovane, sana e sposata da poco con una persona speciale. Ho un lavoro a tempo determinato, ma lavoro, che di questi tempi non è poco, vengo da una famiglia stabile unita in cui, come in tutte le famiglie possono esserci stati dei brutti eventi, ma che si sono risolti e siamo andati avanti.

Da un anno vivo a 60 kilometri di distanza dai miei; mi sono trasferita dopo il matrimonio da Quarrata a Montaione: non sono paesi troppo vicini e nemmeno troppo lontani , ci vediamo una volta la settimana , ci sentiamo per telefono , ma ho sempre poche cose da dire, ma tanto lo sanno che voglio loro bene e so che loro me ne vogliono. Insomma non mi manca nulla, eppure sento il bisogno e il desiderio da andare a Medugorje.

Intanto, mentre meditavo se partire oppure no, un giorno di agosto, girando senza meta per Montaione con Claudio (mio marito), ci siamo trovati vicini al Santuario della Madonna della Pietrina, e incuriositi ci siamo andati… Abbiamo capito subito che lì ci tirava un’altra aria e siamo rimasti affascinati dalla vegetazione e dal panorama splendido, ed è diventato uno dei nostri luoghi preferiti dove andare a rilassarci. A settembre venne il momento di decidere se iscrivermi o no al pellegrinaggio, visto che sarei dovuta partire da sola. Spinta sempre dal desiderio ho detto sì.

Da allora non me ne sono mai pentita. Anzi, ho fatto bagaglio di tante esperienze e nuove amicizie.
La domanda che mi veniva fatta spesso era la stessa che mi facevo anch’io, cioè che cosa mi portasse a Medugorje. La mia risposta per i primi 2 giorni è stata il desiderio forte… poi ho cominciato a pregare, prima a modo mio, visto la scarsa frequenza e partecipazione alla Chiesa… poi, grazie a persone speciali, la preghiera si è intensificata, è diventata più profonda, e questo a mosso qualcosa dentro di me… Poco dopo una persona speciale mi ha avvicinato e grazie ad un suo forte abbraccio caloroso e soprattutto amoroso mi sono riconciliata con Dio: mi è sembrato di riceverlo dalla Madonna stessa, e a quel punto si è rotta la pietra che teneva imprigionato il mio cuore.

Continuando a pregare il mio cuore ha cominciato a battere più forte, quasi in dei momenti mi mancava il fiato, tipo come quando mi sono innamorata di mio marito , non sentivo più nemmeno la fame, mi sentivo sazia, mi sentivo a posto, in PACE… ed allora ho capito perché desideravo fare questo pellegrinaggio: io non ero sana, ero malata. Io non avevo tutto, mi mancava Dio.

Tutto il viaggio è stata una crescita e una presa di consapevolezza, un volere imparare tante cose. Voglio imparare ad amare, a perdonare sul serio chi mi sta intorno. Ho provato il desiderio di voler essere perdonata dei miei tanti peccati commessi nella vita , ma soprattutto a riconoscerli come tali. Sono sicura che Maria è venuta a cercarmi e che per mezzo di angeli custodi senza ali che ho incontrato, mi ha aiutato a riconoscerne alcuni e soprattutto a pentirmene profondamente fino al pianto…

Di strada ne devo fare ancora molta in questo cammino di pentimento, ma Maria mi tiene per mano. Infatti mi ha fatto incontrare “per caso “ una ragazza di La Spezia che mi ha detto di conoscere delle suore che proprio in quella settimana del viaggio avevano inaugurato una nuova casa chiamata “Oasi Cuore Immacolato di Maria”, che casualmente è a Montaione, posizionata in linea d’aria sotto al Santuario della Madonna della Pietrina, trovato per caso in agosto anche lui… Ma che caso!!!

Ringrazio la Madonna per tutte le grazie che mi ha concesso e per starmi sempre vicina, la ringrazio per aver fatto conoscere tutte queste persone speciali, per aver affiancato Claudio che in tutto questo mi ha sempre appoggiato e incoraggiato ed è ed è stato un esempio di vero Amore, spero di esserne degna. Spero di essere degna di tutto l’Amore che Dio mi ha donato e del mio, anzi SUO, cuore che ha rigenerato.

Per ora ho imparato a dire ai miei genitori che voglio loro bene e li abbraccio; non lo voglio dare per scontato, non voglio che se ne dimentichino mai… io adesso sono felice, perché Dio ha dato un senso a tutte le scelte della mia vita.
Solo Dio è il senso della vita di tutti..

Share This:

500 FOTO DA MEDJUGORJE – AGOSTO 2010

Sono state inserite più di 500 foto dell’ultimo pellegrinaggio a Medjugorje.
Qui sotto alcuno esempi. Per ingrandire la foto cliccarci sopra.
Sul nostro spazio flickr (clicca qui) la serie completa delle foto.

100_0477100_0476100_0508100_0462 100_0432 100_0421100_0419 100_0396 100_0379100_0325 100_0317 100_0330100_0297 100_0225 100_0186 100_0184100_0191 100_0174 100_0178100_0148 100_0147 100_0142100_0149 100_0112 100_0107 100_0474 100_0394 100_0283 100_0284100_0223 100_0103 100_0108100_0071 100_0050 100_0037100_0038 100_0026 100_0512 100_0510100_0498 100_0431

Share This:

ISCRIZIONE ON-LINE

Quest’anno Falco Bianco propone un’ulteriore novità: l’iscrizione on-line.

L’iscrizione on-line a Falco Bianco permette di divenire membro della nostra associazione con comodità e sicurezza.
L’iscrizione è un gesto importante. Esprime senso di appartenenza, unità, coesione, volontà di non essere uno spettatore passivo. Attraverso un semplice gesto puoi costituirti protagonista di un ideale, partecipe di un sussulto interiore comune, che non senti essere una cosa astratta e concettuale, bensì testimonianza concreta e personale.

Unisciti a noi e al nostro ideale:

Art. 3 – L’Associazione non ha fini di lucro. Essa si propone di perseguire finalità di solidarietà sociale nel campo della promozione culturale. Altresì si propone di beneficiare, attraverso sostegno umano ed economico, persone svantaggiate in ragione di condizioni fisiche, psichiche, economiche e familiari.
Nello specifico nella sua attività si propone di:

a)    diffondere un’ordinata disposizione del pensiero sull’uomo, nella sua dimensione personale e sociale. Falco Bianco, infatti, aderisce ad un orientamento cristiano della persona, ma non con l’intenzione di limitarsi alla diffusione astratta della dottrina cattolica, poiché quest’ultima, senza adeguata interiorizzazione, può risultare soggetta alla rigidità della definizione formale.
Falco Bianco, invece, si propone di agire integralmente sull’uomo, in modo tale da maturare in lui la sapienza derivante dalla profondità del sentimento e dall’altezza del pensiero, al fine di applicare con saggezza ciò che i princìpi propongono. Infatti, se le parole permangono vuote, acerbe nel loro significato, anche la dottrina più vera risulterà sterile e priva di reale interiorizzazione.
Visto quanto fino a qui enunciato, sarà finalità primaria di Falco Bianco coltivare, con tutti i mezzi a disposizione, una sana relazione tra i princìpi studiati, conosciuti e promulgati con la persona che se ne vorrà fare portatrice, attraverso una precisa testimonianza di vita, prima ancora che con la divulgazione. L’obiettivo di formare l’uomo concretamente congiunto al suo proprio pensiero, è concepito sulla base di una doverosa coerenza che il cristiano deve manifestare sia nella sua accezione personale, sia in quella comunitaria e sociale, al fine di permanere in una condizione non ideologica della ragione, della fede e di tutti gli aspetti che la condizione umana presenta.

b)    Riunire in sé coloro che si riconoscono vicini ai princìpi ed alle finalità proposte, che mai saranno intesi disgiunti dall’insegnamento della Chiesa Cattolica, esprimendo, così, implicita fedeltà a quanto essa propone di credere.

c)    L’insegnamento, l’approfondimento e l’educazione ai valori sociali, considerati come mezzo per un progresso teso al miglioramento individuale e collettivo. L’attuazione concreta ai princìpi suddetti è motivata dalla profonda sensibilità associativa verso la carità, carisma imprescindibile per coloro che intendono incarnare il percorso espresso nei precedenti punti. Falco Bianco, infatti, trova espressa la sua essenza nella vita evangelica integralmente intesa, al cui modello è implicito il soccorso verso il prossimo più sofferente, disagiato, sfortunato.

E’ su questa falsariga che l’Associazione, come precisa e sentita responsabilità, non può dirsi insensibile alla malattia, alla povertà, alla solitudine, alla fame e alla sete ed a tutti quei mali che si ripercuotono sui singoli e sulla società tutta. L’azione diretta e costante per il recupero di sostentamenti economici e generi di prima necessità per singoli, gruppi o enti soggetti a disagi di qualsivoglia natura è da intendersi connaturata all’Associazione stessa e dovrà procedere di pari passo allo sviluppo spirituale e culturale precedentemente esposto, al fine di mantenere viva, concreta e tangibile lo spirito ed il carisma della carità, senza la quale siamo “come un bronzo che risuona od un cembalo che tintinna” (1 Cor. 13,1).

E’ semplicissimo. Compila il modulo che compare nella pagina dedicata, clicca su “Submit” e, ricevuta la conferma del buon esito dell’operazione, dovrai solo attendere il benvenuto che un nostro volontario ti invierà alla tua casella di posta elettronica.
Una volta iscritto potrai rimanere informato su tutte le nostre iniziative, partecipare attivamente alle nostre riunioni formative ed organizzative e avrai a disposizione un tutor che ti guiderà nel tuo percorso spirituale e formativo, sarà tuo riferimento per tutto il periodo che ti sarà necessario alla familiarizzazione con gli altri membri dell’associazione e con lo spirito associativo.
L’iscrizione, in sé, non prevede obblighi se non quelli statutari. L’iscrizione va rinnovata annualmente.
Una volta inviato il modulo ti verrà inviata anche la nostra tessera associativa.
Attendiamo la tua adesione!

Share This:

INCONTRO CON DON AMORTH: 17/05/09

Pubblicate alcune foto dell’incontro avvenuto in data 17/05/09 con Don Amorth, presso la Casa Sollievo dello Spirito in Bergiola Foscalina (MS).
L’evento è stato pensato da don Massimo Nocchi (parroco di Codena e Bergiola) e Padre Beppino Cò, mentre l’intera organizzazione è stata affidata all’Associazione Falco Bianco.
L’incontro ha avuto eco su numerose testate giornalistiche, come il Tirreno, La Nazione e Rai3.
Si contano accorse dalle 1300 alle 1500 persone.
Per l’Associazione Falco Bianco è doveroso il ringraziamento pubblico a tutti coloro che hanno contribuito all’organizazione di un così imperioso evento, reso possibile dalla disponibilità militante, dall’amicizia e dall’abnegazione di cui ciascun volontario è stato testimone.
Altre foto sono pubblicate su Flickr
Link esterno: http://mmedia.kataweb.it/foto/5987853/2/possessioni-diaboliche-e-riti-folla-da-stadio-per-l-esorcista 

bergiola 17 maggio 2009

Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09 Incontro con Padre Amorth: 17/05/09Incontro con Padre Amorth: 17/05/09 

Share This:

DA DON BOSCO – 24/01/2009

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

Share This:

MEDUGORJE: LE PRIME FOTO

Pubblicate le prime foto del pellegrinaggio a Medugorje di ottobre 2008. Si può averne visione accedendo all’album on-line tramite le anteprima nella sidebar di destra o cliccando direttamente qui.
Gradualmente verrà pubblicata una selezione di immagini tra gli oltre 600 scatti disponibili.
Non mancate ai prossimi aggiornamenti.

Share This: